Via Alessandria Imprenditore intrappolato in auto dai malviventi: quattro in manette

Lo hanno individuato e non se lo sono lasciati scappare. Ma sono stati bloccati dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Trionfale. Quattro malviventi sono stati arrestati ieri mattina dopo aver tentato di rapinare un imprenditore, che poco prima aveva prelevato un’ingente quantità di denaro contante da un istituto di credito in via Piave, nel quartiere Nomentano.
È successo tutto in una manciata di minuti. La vittima, un manager che fornisce materiale tecnico a livello europeo, aveva appena ritirato 5mila euro dalla Banca di Roma, al civico 88. Uscito, è salito in auto, senza rendersi conto di essere seguito da cinque uomini, tutti in sella a ciclomotori. Percorse poche centinaia di metri e arrivato a via Alessandria, però, è stato avvicinato dai cinque rapinatori. Per distrarlo e costringerlo a rallentare la marcia, uno dei malviventi con un taglierino gli ha squarciato una ruota posteriore della vettura, mentre l’altro faceva cenno all’imprenditore di rallentare, facendogli intendere che la macchina aveva un pneumatico forato.
Il poveretto è caduto nella trappola. Si è fermato all’angolo della strada, ma non ha fatto in tempo ad aprire lo sportello per scendere a vedere cosa fosse accaduto, che si è trovato in macchina due rapinatori. La scena, però, è stata notata dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Trionfale in servizio antirapina, che hanno bloccato subito quattro dei cinque malviventi, dopo una breve colluttazione. I balordi, infatti, non riuscendo a fuggire, si sono scagliati contro i militari, aggredendoli. Ma sono stati immobilizzati.
Si tratta di pregiudicati di età compresa tra i 35 e i 50 anni e in particolare un viterbese e tre romani, dei quali uno residente a Ladispoli e uno ad Anzio. Il quinto complice è ancora ricercato.
Sono in corso ulteriori indagini da parte della compagnia Trionfale anche per capire se il gruppo stesse seguendo proprio l’imprenditore, perché a conoscenza del prelievo che doveva effettuare, o se soltanto la casualità li ha portati a scegliere la vittima.