Alessandria retrocesso, un punto allo Spezia

Il primo furto è avvenuto l’altro ieri, lunedì, in pieno giorno a Pontedecimo. Alle 13.44 i ladri forzano la finestra di un appartamento, riescono ad entrare e rubano gioielli e oro per un valore di circa 7mila euro. L’altro colpo, alla stessa ora e con le stesse modalità, ma in una abitazione di Pegli: i malviventi forzano la porta d’ingresso e rovistano l’intero appartamento e scappano con il bottino. Al momento dell’intervento degli agenti della volante però, il padrone di casa non è riuscito a quantificare gli oggetti rubati. Il terzo furto invece è toccato ad un locale sul Lungomare di Pegli: 3mila euro rubati dalla cassa del bar. Ma lo spavento più grosso probabilmente se lo sono presi mamma e figlio diciassettenne lunedì sera alle 23.30 mentre stavano tornando a casa in Vico Lepre. Due giovani uomini italiani li hanno circondati, e mentre uno ha afferrato il ragazzo e l’ha gettato a terra gridando di dargli soldi e cellulare, l’altro sbraitava contro la madre che per evitare di aggravare la situazione ha consegnato ai due denaro e telefoni che poi sono scomparsi nei vicoli col bottino.