Alessandro Papetti, arte e vita tra Milano e Parigi

Alessandro Papetti (Milano, 1958) si dedica alla pittura ultimati gli studi classici. Dopo i primi anni di ricerca, rassegne e «personali», tra l’88 e il ’90 si concentra sul tema dei ritratti visti dall'alto, ai quali Giovanni Testori dedica un articolo sul Corriere della Sera. Dal ’92 approfondisce i temi dell'archeologia industriale e partecipa a varie fiere dell'arte in Europa e negli Stati Uniti. Dal 1995 svolge la sua attività tra Milano e Parigi. Nel 2002 nasce il ciclo dei cantieri navali. Nel 2005 la Fondazione Mudima gli dedica la retrospettiva «Il disagio della pittura». Del 2007 è la mostra «Ile Seguin» dedicata agli ex stabilimenti Renault, esposta al Musée des Années 30 di Parigi.