Alfa Romeo prepara lo sprint La 159 diventa Sportwagon

La prova sulle strade liguri della «familiare». Prezzi da 24.760 a 42.760 euro. Il design elegante

Bruno De Prato

da Genova

La 159 Sportwagon, modello strategico per il rilancio di Alfa Romeo, mette a disposizione della razionalità e versatilità della formula «familiare» un progetto ingegneristico della piattaforma e delle motorizzazioni di rilievo assoluto. Lunga 4,66 metri, la 159 Sportwagon ha dimensioni da potersi muovere agevolmente sia nel traffico urbano che su lunghe percorrenze. Grazie a un passo importante (2,7 metri) in relazione alla lunghezza totale, anche la Sportwagon, come la Berlina, contiene gli sbalzi di carrozzeria entro valori da vera vettura sportiva. Questo fattore, in combinazione con un’accurata calibratura della geometria dell’avantreno e della taratura delle sospensioni, assicura una qualità di risposta dinamica che mette d’accordo le esigenze di massima stabilità anche nelle curve ad ampio raggio.
Per altro, le qualità dinamiche della 159 Sportwagon si intuiscono già a un esame visivo della vettura, il cui profilo laterale, compatto e affilato, sottolinea come non un grammo del grande slancio del design della Berlina sia andato perso nell’evoluzione alla formula wagon. La verifica delle emozioni visive ispirate dalla vettura è stata testata su un percorso di prova in cui abbiamo inserito all’itinerario in autostrada, da Genova a Busalla, con il suo misto veloce, un’ampia porzione del tracciato tortuoso del passo della Scoffera, e quindi il ritorno in autostrada nel capoluogo ligure, con il suo micidiale toboga finale.
La motorizzazione scelta è stata la più ovvia, il 5 cilindri turbodiesel 2.4 Jtdm da 200 cv e 400 Nm di coppia. Solidamente assettata sui suoi radiali ultraribassati da 225/50-17, la 159 Sportwagon 2.4 Jtdm aggredisce le curve con slancio entusiasmante e, soprattutto, con precisione chirurgica. La risposta allo sterzo è istantanea e, soprattutto, nitida, dall’ingresso all’uscita, con grandissima tenuta alle accelerazioni laterali. E questo sia nelle curve strette e in sequenza incalzante dal passo della Scoffera, sia in quelle ad ampio raggio dell’autostrada, dove quest’Alfa esibisce anche stabilità assoluta e grande neutralità di assetto dinamico. Il 5 cilindri turbodiesel è una solidissima realtà che l’eccellenza dell’autotelaio e dell’aerodinamica della Sportwagon assecondano in pieno, consentendo di estrarne prestazioni di livello elevato non solo nella velocità massima (230 orari), ma anche nella resa chilometrica (7 litri/100 chilometri nel ciclo combinato) e in fluidità di guida. La 159 Sportwagon è una vettura elegante nel progetto stilistico e nella finizione interna, con un vano di carico di poco inferiore a 500 litri, con il sedile posteriore in posizione, e con una qualità di comfort da vera gran turismo. L’abitacolo, perfettamente insonorizzato (anche i tappetini dispongono di un ulteriore strato di materiale coibente), dispone di un sistema di climatizzazione altamente efficiente per una qualità della vita a bordo degna di una vera ammiraglia ad alta versatilità.
La gamma dei propulsori è articolata su tre motori a ciclo Otto e tre a ciclo Diesel. I primi sono un 1.9 litri da 160 cv, un 2.2 litri da 185 cv e un V6 3.2 litri da 260 cv; tutti hanno alimentazione a iniezione diretta di benzina. I secondi sono un 1.9 litri con induzione a 8 valvole per 120 cv, un 1.9 litri con induzione a 16 valvole per 150 cv e il 2.4 litri da 200 cv della nostra prova. I prezzi vanno da 24.760 a 42.760 euro.