Alfano «Il Pdl andrà avanti sul processo breve»

Il ministro della Giustizia non fa marcia indietro, anzi. Angelino Alfano da Racalmuto (Ag) conferma che «noi del Pdl abbiamo deciso di proseguire per approvare una legge che sia in contrasto alla indeterminata durata del processo penale e si andrà avanti per questa strada», chiarendo quindi che la maggioranza non intende dare la precedenza al Lodo Alfano per via costituzionale piuttosto che alla norma sui processi brevi. Quanto alle accuse che arrivano da diverse Procure riguardo al coinvolgimento del presidente del Consiglio nelle stragi di mafia del ’93, Alfano ribadisce: «Avevo già dichiarato che mi sembravano ipotesi fantascientifiche, i magistrati inseguono i segni di verità e non i politici. Ho il dovere di crederlo e di sperarlo», ha concluso il Guardasigilli.