Alien contro Predator, la battaglia continua

Un sequel non si nega a nessuno e così, da venerdì, anche i milanesi interessati potranno vedere Alien Vs. Predator 2. La battaglia tra Aliens e Predators si è trasferita nella cittadina di Gunninson, in Colorado. Qui, gli Aliens uccidono tutti i Predators tranne un superstite. Anche i cittadini si trovano, loro malgrado, coinvolti nella battaglia. Diretto da Carlo Lizzani è Hotel Meina, basato su fatti realmente accaduti. Siamo nel ’43 e un gruppo di ebrei è ospite dell'Hotel Meina di proprietà di un ebreo con passaporto turco. Dopo l’8 settembre un reparto SS arriva a Meina. Il falsario racconta la storia del bohemien Salomon Sorowitsch. L’uomo, che è un falsario, aiuta i nazisti in un’operazione di contraffazione. Così, il campo di concentramento di Sachsenhausen viene trasformato in un laboratorio che impiega i prigionieri. Sean Penn dirige Into the Wild. Il ventiduenne Christopher, pur con un futuro promettente davanti a sé, decide di abbandonare tutto e di partire all’avventura, con lo scopo di arrivare in Alaska. Ne La famiglia Savage, i due fratelli Savage sono riusciti ad allontanarsi dal dispotico padre. Wendy è drammaturga con un impiego temporaneo e una tresca con il vicino mentre Jon è un professore di college. Scoprono, però, che il padre Lenny sta sprofondando nella demenza. Natalie Portman è l’interprete di Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie. Il protagonista del titolo è proprietario di un magico negozio di giocattoli. Un giorno, decide di ritirarsi ma i giocattoli non sono d’accordo sul fatto che sarà Molly Mahoney a prendere il suo posto. Gettonatissimo sarà Scusa ma ti chiamo amore, diretto da Federico Moccia, con Raoul Bova nei panni di Alex, un trentasettenne che, un giorno, si scontra con Niki, una studentessa all’ultimo anno di scuola. Fatale scocca la scintilla, con tutte le difficoltà che un simile divario di età comporta in un rapporto a due. Jack Nicholson e Morgan Freeman sono tra gli interpreti di Non è mai troppo tardi. Un meccanico e un miliardario si ritrovano a condividere una stanza d’ospedale. Apparentemente diversi, i due, in realtà, hanno molte cose in comune, in particolare il desiderio di realizzare tutto quello che avrebbero sempre voluto.