Un alieno si Marte: le foto della Nasa

In uno scorcio
ingrandito più e più volte del pianeta rosso, grande osservato
speciale degli scienziati, sembra apparire una figura femminile

Roma - Tam-tam su internet per una foto misteriosa di Marte scattata dal robottino della Nasa Spirit a fine 2007. Secondo alcuni appassionati di astronomia, in uno scorcio ingrandito più e più volte del pianeta rosso, grande osservato speciale degli scienziati, sembra apparire una figura femminile.

Una figura femminile Una figura che sembra quasi preghi con le mani giunte e che sembra quasi sia proprio verde, come nella migliore delle tradizioni della fantascienza marziana. La foto arriva dritta dalle tante, splendide immagini catturate nel corso della missione Mars Explorer che la Nasa pubblica sul suo sito e gli astrofili in questione, spinti da una grande curiosità, l’avrebbero ingrandita così tante volte da scoprire il cruciale particolare. La foto, diffusa poi via internet, è sembrata talmente suggestiva da attirare l’attenzione dei media londinesi "Daily Mail" e "Times". E tanto incredibile da mettere in allarme gli ufologi di mezzo pianeta. Da qui al tam tam a tutta rete il passo è stato breve davvero. C’è vita su Marte? E questa figura cos’è? Un effetto ottico, una statuina. Cos’è?

L'esperto: "Quaggiù c'è qualcuno che scherza" "Che ci sia acqua su Marte non abbiamo dubbi e con i nostri radar stiamo guardando fin in profondità - spiega all'Adnkronos la scienziata dell’Asi Simona Di Pippo, responsabile dei Programmi di Osservazione della Terra - se c’è e c’è stata acqua non si può escludere che prima o poi troveremo anche forme di vita. Ma certo non credo che ci potremo ritrovare forme di vita già così evolute e glamour come questa graziosa figura femminile". Che subito solleva un dubbio. "Non c’è un solo particolare nella foto originale della Nasa che faccia scattare alcuna curiosità, tanto da voler ingrandire e ingrandire la foto in questione», aggiunge la scienziata ricordando la grande kermesse che si scatenò con le foto di Marte riprese dal Viking I, foto in cui apparve una sagoma a forma di volto umano. "In quel caso, e con le tecnologie di quel momento - aggiunge - è stato comprensibile porsi tante e tanto strane domande. Poi nel 2006 è arrivato intorno al pianeta rosso lo strumento Hrsc montato sulla sonda Mars Express e addio faccia di Marte. Tutti abbiamo verificato che si trattava solo di rocce". E ora? Di Pippo controlla bene la foto originale e immacolata della Nasa, la controlla in alta definizione. Poi taglia corto: "Lassù c’è roccia, acqua, ghiaccio... E quaggiù qualcuno che scherza".