Alitalia, gli aerei restano già a terra

«Muro contro muro» e l'intesa sembra lontana: è infatti stallo ai tavoli tecnici sui contratti di piloti, assistenti di volo e lavoratori di terra di Alitalia. Al momento, è stato sospeso il confronto e il negoziato non ha prodotto alcun avvicinamento tra le posizioni. Il ministro Sacconi ha ribadito: «O si chiude stanotte o mai più: l'alternativa è il fallimento». Ma i sindacati respingono l'ultimatum: non è una questione di tempo, ma di salari. Gli aerei, intanto, già sono a terra. Una quarantina i voli Alitalia cancellati. Tra le destinazioni saltate: Zurigo, Sofia, Amsterdam, Barcellona, Vienna, Francoforte, Budapest, Ginevra, Nizza, Milano, Napoli, Pisa, Palermo.