Alitalia, Air France c'è: "Noi ancora in corsa"

Mengozzi, advisor di Air France per l'Italia, tiene vive le speranze dei francesi: &quot;Siamo ancora in corsa&quot;. Anche se ieri sera <strong><a href="/a.pic1?ID=296193" target="_blank">il premier ha auspicato un'intesa con Lufthansa</a></strong> e c'è il parere favorevole della Merkel

Roma - Lufthansa è la concubina prediletta. Ma Air France, il primo amore, non vuole saperne di cedere il passo. E così si fa sempre più forte il braccio di ferro tra francesi e tedeschi per affiancare la cordata di imprenditori italiani con una quota di minoranza nella nuova Cai. "Penso di sì" dice Francesco Mengozzi, advisor per l’Italia di Air France, ai giornalisti che gli chiedono se, dopo le dichiarazioni di ieri sera del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, fosse ancora possibile un’intesa fra Air France e Alitalia. Berlusconi, nella serata di ieri, ha auspicato un’alleanza tra Alitalia e il vettore tedesco Lufthansa: "Ho dichiarato che siamo aperti ad alleanze internazionali e ci piacerebbe che questo avvenisse con la Germania, ma decideranno Alitalia e Lufthansa stesse".

Merkel favorevole Anche Angela Merkel sarebbe favorevole a un ingresso di Lufthansa in Alitalia. Lo ha detto ieri dopo l’incontro con Berlusconi. È quanto riporta questa mattina l’agenzia di stampa austriaca Apa. "Se si dovesse arrivare a una simile decisione, e io sono lieta di sentire che l’Italia è ancora aperta, allora penso comunque che sarebbe una cosa molto buona e la accoglierei con tutto il cuore" ha detto la cancelliera tedesca. Da parte sua, la compagnia aerea tedesca "non commenta".