Alitalia Annunciate nuove assunzioni e da febbraio la Cigs va a regime

Alitalia assumerà «almeno 78 piloti (entro 12 mesi) e 190 assistenti di volo (da aprile)» a tempo indeterminato attingendo al bacino della cassa integrazione. Lo prevede l’accordo firmato nella tarda serata di giovedì tra l’azienda e Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti. La compagnia e i sindacati hanno inoltre concordato la possibilità per gli assistenti di volo di richiedere all’azienda il part-time (con conseguenti margini per nuove assunzioni di lavoratori in Cigs), la facoltà per hostess e steward di chiedere il trasferimento della base di lavoro e l’obbligo per l’azienda di attingere al bacino degli ex lavoratori a tempo determinato per la definizione di nuovi contratti a termine.
Frattanto, non ci dovrebbero essere più ostacoli all’erogazione della cassa integrazione per i dipendenti di Alitalia. La procedura da febbraio entra a regime. Lo ha assicurato il commissario straordinario di Alitalia, Augusto Fantozzi, ai sindacati incontrati ieri mattina proprio per puntualizzare e rendere note informazioni relative alla Cigs.