Alitalia, cda sui conti Domani vertice con governo e sindacati

da Roma

Si alza il velo sui conti di Alitalia e si riaccendono i riflettori sulla vertenza che contrappone la compagnia e i sindacati. Sono due, infatti, gli appuntamenti cruciali di Alitalia nei prossimi giorni: il consiglio di amministrazione e l’incontro tra governo, azienda e organizzazioni sindacali in agenda domani. La prima scadenza è quella di oggi quando si riunirà il cda della compagnia chiamato ad approvare il progetto di bilancio di esercizio e il progetto consolidato al 31 dicembre 2005. È da ricordare che l’azienda non ha predisposto, ai sensi dell’articolo 82 della deliberazione Consob 11971/99, la relazione trimestrale relativa al periodo ottobre-dicembre 2005. Ed è proprio sull’andamento dell’ultimo trimestre dell’anno che i sindacati, nelle scorse settimane, hanno fatto scattare l’allarme conti, parlando, sulla base di elementi a loro disposizione, di performance del periodo molto negative. Indiscrezioni, queste, che l’azienda ha comunque smentito. Archiviato il bilancio 2005, domani è invece in programma un altro passaggio cruciale: dopo un mese, dall’ultimo incontro, governo, Alitalia e sindacati torneranno a vedersi. Si riparte dal nodo del riassetto societario e dal documento che i sindacati hanno consegnato all’esecutivo. «Nostro obiettivo - ha ricordato il ministro del Welfare, Roberto Maroni - è far sì che Alitalia e sindacati trovino un accordo e non di intervenire per rimuovere il management e modificare il piano industriale».