Alitalia, Consiglio di Stato: no ad Air One

Dopo il Tar del Lazio anche il secondo grado della giustizia amministrativa boccia il ricorso presentato da Toto. Via libera alla trattativa esclusiva con Air France. Le associazioni: "Siamo estremamente soddisfatti"

Roma - Via libera alla trattativa in esclusiva tra Alitalia e Air France-Klm. Dopo il Tar del Lazio, che avevo espresso parere contrario il 20 febbraio scorso, anche il Consiglio di Stato ha respinto con ordinanza la richiesta di Ap Holding (Air One) di sospendere gli atti con cui il governo ha dato il proprio benestare all’iniziativa. Si attende ora la sentenza che giudicherà il ricorso nel merito.

La decisione di Palazzo Spada è giunta dopo l’udienza delle parti interessate che si è svolta questa mattina davanti ai giudici della quarta sezione. Ap Holding aveva annunciato ricorso al Consiglio di Stato subito dopo l’ordinanza emessa dal tar il 20 febbraio scorso che aveva respinto la richiesta di sospensiva ritenuto che non sussistono "i presupposti dell’accoglimento dell’istanza cautelare, sia per la carenza di elementi di irreparabilità del danno sia per la mancanza di fumus boni iuris". Successivamente, la sentenza di merito aveva confermato la legittimità della decisione assunta il 28 dicembre scorso dal Governo e dall’azionista di maggioranza di Alitalia di aprire la trattativa in esclusiva con Air France-Klm. "Siamo estremamente soddisfatti", ha commentato l’avvocato Carlo Pandiscia, rappresentante legale delle associazioni professionali Anpac, Anpav e Avia che si sono costituite, sia davanti al Tar che davanti al Consiglio di Stato, contro il ricorso di Air One.