Alitalia, Fiumicino gioca in difesa

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha chiesto un incontro immediato con il governo sul futuro dell’aeroporto di Fiumicino e dei dipendenti di Alitalia. Dopo i provvedimenti presi ieri dal consiglio dei ministri per la divisione in due della compagnia di bandiera sommersa dai debiti e per il commissariamento, su cui deciderà oggi il cda, c’è fiducia ma anche allarme tra le istituzioni locali, mobilitate in difesa di una parte importante dell’economia capitolina. Alemanno ha ricordato che l’impegno del Campidoglio «è difendere il valore dell’hub di Fiumicino e i livelli occupazionali del nostro territorio, senza creare polemiche preconcette e strumentali sulla pelle di ciò che rimane della compagnia di bandiera e sui lavoratori». E tra i dipendenti a Fiumicino si respira incertezza.
A PAGINA 47