Alitalia, interviene il garante

Mediazione per evitare lo sciopero di hostess e steward il 30 e 31 agosto

da Milano

Il Garante scende in campo per tentare una soluzione che impedisca lo sciopero di due giorni minacciato da hostess e steward Alitalia. La Commissione di garanzia sugli scioperi ha infatti convocato per lunedì sindacato e azienda per tentare una conciliazione dopo che era inutilmente scaduto l'ultimatum di 5 giorni lanciato al Sult per revocare la protesta che cade il 30 e 31 agosto, in pieno rientro dalle vacanze degli italiani.
La data dello sciopero di 48 ore si sta infatti avvicinando senza nessuno spiraglio che possa far ipotizzare un ripensamento del maggior sindacato di rappresentanza degli assistenti di volo Alitalia. Anche ieri il Sult è infatti tornato a chiedere un intervento del governo, un cenno dal Parlamento, una dimostrazione della volontà di cercare una mediazione nello scontro che si è creato tra Alitalia e il sindacato delle hostess e steward dopo che la compagnia lo ha cancellato dalla lista delle sigle sindacali accettate come controparte negoziale. Il Sult ha infatti inviato una lettera al Presidente della Repubblica e ai presidenti delle Camere e del Consiglio, per chiedere «un intervento per rimuovere le cause che hanno determinato questa gravissima situazione di conflitto». La convocazione del Garante non sembra tuttavia convincere il Sult che spera invece in un tentativo di conciliazione del governo.