Alitalia, l'agitazione va avanti: 30 voli cancellati a Fiumicino

Roma - Per il quarto giorno consecutivo anche oggi si registrano disagi all'aeroporto di Fiumicino, per chi vola con gli aerei della compagnia Alitalia, a causa dello stato di agitazione del personale di cabina, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Ugl Ta., Anpav, Avia e SdL. Si chiede la scrupolosa applicazione delle "norme contrattuali" su formazione di equipaggio, limiti d'impiego e riposo minimo. Nello scalo romano, tra partenze e arrivi, risultano già cancellati dall'operativo di Alitalia una trentina di voli, nella fascia oraria compresa tra le 7:00 e le 22:00 per Milano Linate, Genova, Napoli, Istanbul, Palermo, Torino, Ginevra e Nizza. Del disagio i passeggeri sono informati anche da ripetuti annunci diffusi nelle tre aerostazioni e sui monitor di servizio, che li mettono sull'avviso circa i possibili ritardi o cancellazioni per i voli della compagnia di bandiera a "causa di un'agitazione non programmata".