Alitalia, Padoa-Schioppa dà l'ok: "Trattativa esclusiva con Air France"

Il consiglio dei ministri appoggia la decisione del cda della compagnia di bandiera. Padoa-Schioppa: "Ora otto settimane di colloqui unicamente con i francesi. Dopo verrà presa una decisione: che potrà essere positiva o negativa"

Roma - Il governo ha dato il suo ok all’Alitalia per una trattativa in esclusiva con Air France. Lo afferma il ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa. "Siamo convinti che la valutazione data dal cda di Alitalia sia corretta. La trattativa in esclusiva - afferma Padoa-Schioppa - durerà circa otto settimane. Seguirò la trattativa come azionista e come governo". Il ministro, al termine del cdm, annuncia un prossimo comunicato del ministero dell’Economia, ma non dà per scontato l'esito della trattativa: "Essa può concludersi positivamente o negativamente".

Situazione delicata L’Alitalia è "in una situazione estremamente delicata: chiude da molti anni in perdita. C’è una chiara manifestazione di interesse da parte di un soggetto che ha rilanciato Klm e l’aeroporto di Amsterdam. Questo è un motivo di fiducia. C’è da sperare che la parte finale della trattativa non riservi sorprese negative - analizza il ministro -. La trattativa sarà condotta da Alitalia stessa. Io sono in stretto contatto con Prodi, Bianchi, Bersani ed i vicepresidenti del Consiglio. La competenza fa comunque capo al ministero di cui sono titolare".

Privatizzare anche solo in parte "il Tesoro è aperto sia ad una vendita di tutta la quota oppure a mantenere una quota. Il Cda propone uno scambio, quindi il Tesoro rimarrebbe proprietario di una quota del nuovo gruppo - continua Padoa-Schioppa -. Oggi in consiglio dei ministri c’è stata una informativa. Non è il cdm che ha deliberato. L’atto formale della vendita lo compie il ministro dell’Economia: questo vale per tutte le privatizzazioni fatte dal 1992 ad oggi. Il titolare della vendita è il ministro dell’Economia".