Alitalia precipita, Italcementi cade

Piazza Affari ancora in ribasso. A differenza di martedì hanno però tenuto abbastanza bene le blue chip, il cui peso è determinante negli indici Mibtel ed S&P/Mib, che arretrano intorno allo 0,5%, mentre il Midex e l’AllStars cedono rispettivamente dell’1,44% e dell’1,81%. Scambi poco oltre i 7 miliardi. L’offerta ha dominato nei settori delle costruzioni, con Astaldi in calo del 7,8%, Impregilo del 4,4% e Italcementi del 5,7%. Nelle banche ancora in «lettera» Banco popolare (meno 3,1%), ma in retromarcia anche Pop. Milano (meno 1,8%). Il nuovo record del greggio ha messo il turbo ad Eni (più 2,2%), ma ha penalizzato Alitalia (meno 3,1%). Nel limbo del listino perdite superiori al 5% per Montanari, Omnia Network, S.Faustino e Trevisan Cometal.