Alitalia in recupero

Seduta di avvicinamento alla scadenza annuale per Piazza Affari, con gli indici piatti, a eccezione di AllStars che ha subìto una modesta limatura. Anche l’attività (2,1 miliardi) è rimasta su basi modeste, con volumi che rappresentano la metà rispetto alla media giornaliera delle ultime settimane. L’attenzione degli operatori è ancora rivolta alle vicende giudiziarie di questi giorni e il titolo Unipol, depresso nei giorni scorsi, ha ritrovato una certa verve, chiudendo in rialzo di oltre il 2,5%; in leggero recupero anche Bpi. Nei bancari in crescita Intesa e Montepaschi, mentre Bnl resta al palo, su valori tuttavia superiori a quelli dell’Opa. Si è sgonfiato l’interesse per il duo Generali-Alleanza, dopo le precisazioni della capogruppo, su un possibile delisting della consociata del ramo vita. Ancora brillante il gruppo dei titoli legato a Marzotto, con quest’ultima in crescita del 13,5% dopo una serie di sospensioni per eccesso di rialzo. Bene anche i titoli del lusso, con Bulgari in crescita dell’1,2%; Alitalia ha interrotto la serie negativa, migliorando del 2,3%. Performance di Csp (più 4%) comperata da alcuni fondi; cede invece Juventus (meno 2%) dopo il balzo della vigilia.