Alitalia in rosso di 130 milioni in un semestre

Ma il Cda rassicura: "Siamo in linea con le previsioni"

Alitalia ha chiuso il primo semestre 2015 con una perdita netta di 130 milioni di euro, "con un aumento di soli 30 milioni rispetto al trimestre precedente, e in lieve miglioramento rispetto al budget".

Lo si legge nella nota diffusa al termine del cda che ha approvato la semestrale, riscontrando "con soddisfazione che il semestre si è chiuso in linea con le previsioni del piano". Il Cda, inoltre, ha "confermato per intero la strategia del piano di rilancio e sottolineato la necessità di procedere senza indugio nella sua implementazione". Il risultato registrato nel primo semestre, precisa la nota, "è stato raggiunto nonostante i danni subiti da Alitalia a causa dell’incendio divampato il 7 maggio scorso all’aeroporto di Fiumicino - quantificati in 80 milioni di euro e maturati a cavallo tra il secondo e il terzo trimestre - e l’impatto della sospensione della importante tratta Roma-Caracas resa necessaria a causa del congelamento valutario in vigore in Venezuela".

Oggi si è dimesso l'ad Silvano Cassano si è dimesso dalla carica di amministratore delegato, uffucialmente per ragioni personali, anche se in molti sostengano che la decisione sia legata ai conti.

Commenti

curatola

Dom, 20/09/2015 - 05:15

non è bastato il mostruoso calo del petrolio per raddrizzare la nuova baracca? mi sembra il minimo mandare a casa Silvano ed i suoi!