Alitalia, Sdl prepara lo sciopero Bonanni: gestibili 4mila esuberi

Su Alitalia «troppe voci» e «poche smentite» preoccupano i sindacati. È l’Sdl a rompere la tregua: il sindacato, che conta su una fortissima rappresentanza degli assistenti di volo di Alitalia, preannuncia scioperi per i primi di settembre ma, «se la situazione dovesse precipitare», non esclude «una mobilitazione anche in piena estate». Un passo deciso mentre advisor e governo sono al lavoro nella messa a punto di un piano di salvataggio. Intanto, la Cisl fa sapere che siederà a un tavolo sul piano di salvataggio per Alitalia anche se dovesse prevedere 4mila esuberi. «Basta che ci siano gli strumenti di accompagnamento che non rendano drastica la situazione» precisa il segretario Raffaele Bonanni. Che condivide la scelta della riservatezza adottata dal governo. La settimana che potrebbe essere decisiva è la prossima. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi «è ad Arcore e sta lavorando sulla questione Alitalia», ha riferito ieri il sottosegretario Paolo Bonaiuti.