«Alitalia sequestra Malpensa: molli gli slot»

«Questo è un sequestro di mercato. Se ad Alitalia non interessano gli spazi aerei di Malpensa, li deve lasciare». Il sindaco Letizia Moratti ha risposto così ieri dalla festa dell’Unità alla compagnia di bandiera che pretenderebbe «l’esclusiva sugli slot». Anche quelli abbandonati dopo la decisione di ritirarsi dagli scali lombardi, preferendo scommettere su quello romano di Fiumicino. D’accordo il governatore Roberto Formigoni che ha già pronta una denuncia presso l’Unione Europea contro l’associazione Assoclearance, quella che assegna gli slot. «È inaccettabile che Alitalia non li lasci liberi». Poi, dopo giorni di proteste assolutamente inascoltate, annuncia il suo ultimatum al governo Prodi. «Basta con questo silenzio inaccettabile e irresponsabile. La sua incapacità o non volontà di assumersi le proprie responsabilità è inconcepibile. Soprattutto perché si parla di Alitalia, una società in mano al governo attraverso il Tesoro. Ma anche perché Roma rinuncia al suo compito di garantire un diritto di volare uguale per tutti». (...)