Alitalia, sette giorni per l’intesa E gli esuberi scendono a 3.250

Sette giorni per chiudere l’intesa sindacale sul piano Fenice. I protagonisti della trattativa Alitalia - cordata Cai, governo, sindacati, commissario straordinario - si lanciano in un negoziato non stop che dovrà concludersi entro giovedì 11 settembre. Il clima, fanno sapere però le parti dopo l’incontro di ieri, è positivo nonostante i mugugni del leader Cgil. Tanto che Maurizio Sacconi può dire che l’offerta della Cai è «credibile e ambiziosa» e che «gli esuberi previsti dal piano sono meno del previsto». La nuova compagnia, più i servizi in outsourcing, avrebbero 14.250 addetti, con 3.250 lavoratori in eccesso.