Alitalia, si decide: in settimana cda e nuovi soci

da Milano

L’elenco dei soci italiani di Alitalia. Il ruolo di Air One e le scelte di Carlo Toto. Le nuove norme governative sull’amministrazione straordinaria. Il cda della compagnia sulla semestrale. La prossima settimana, dopo una pausa estiva durante la quale il lavoro non si è mai fermato, sarà decisiva per il futuro della compagnia. Tutto ruota intorno alla data del 29 agosto, venerdì: nell’approvare i conti a giugno, che saranno ancora pesanti, il cda guidato da Aristide Police dovrà dichiarare, o no, la continuità aziendale, e cioè la suscettibilità della società di essere in grado, in prospettiva, di avere un’economicità di gestione. Già dichiarata in sede di bilancio, non senza affanni, la continuità ha valenze fondamentali: negarla significherebbe aprire la strada al commissario, ma significherebbe anche, per gli amministratori, dichiarare l’opposto di pochi mesi fa ed esporsi a responsabilità di varia natura. Risulta che Police abbia chiesto al governo una manleva su questo tema, e che la otterrà. Prima del cda, il consiglio dei ministri dovrebbe dettare le scelte politiche: lo scorporo, cioè, delle attività in perdita, per permettere a quelle fly di andare avanti. Contemporaneamente, arriveranno i nomi dei membri della cordata voluta da Silvio Berlusconi; pare non ci siano sorprese rispetto alle indiscrezioni di questi mesi. Carlo Toto, infine, scioglierà le riserve e dichiarerà se vuol conferire Air One nella nuova Alitalia oppure venderla per entrarvi come socio versando denaro contante.