Alitalia, Toto lancia un'Opa per il 49% del capitale

Mossa a sorpresa del patron di Air One. Montezemolo sull'offerta della compagnia italiana affiancata da Intesa San Paolo: "Condizioni imprenditoriali e finanziarie per una buona operazione"

Roma - Il patron di Airone, Carlo Toto, avrebbe deciso di lanciare un'Opa volontaria sul mercato per l'acquisizione del 49,9% di Alitalia. E' quanto si apprende da fonti vicine al gruppo. Intanto si apprende che sarebbero 2.750 gli esuberi previsti dal piano del patron di Airone, Carlo Toto, per Alitalia. Lo riferisce il segretario generali Uilt, Giuseppe Caronia, spiegando che gli esuberi riguarderebbero le attività 'no core', quelle cioé legate ai servizi.

Montezemolo vuol far decollare Air One e Intesa "Credo ci siano tutte le condizioni su base imprenditoriale e con un forte supporto finanziario per poter fare un’operazione buona per il Paese e per Alitalia". Così il presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo giudica l’offerta di Carlo Toto con Air One e Intesa SanPaolo per Alitalia. "Quando delle banche sono disponibili alle operazioni di partnership con degli imprenditori - ha detto - mi sembra che sia la soluzione migliore".

Guardare al futuro Per Montezemolo, infatti, è importante guardare al futuro. "Non mi interessa guardare indietro, dove certamente lo Stato imprenditore nei confronti di Alitalia in questi anni, qualunque sia stato il governo, non ha certo dato una dimostrazione di capacità gestionale, a me interessa guardare al futuro". E il futuro dice che "una delle forze importanti del nostro paese sono i marchi, quelli di grandi e piccole aziende. E dobbiamo stare molto attenti - prosegue il leader degli industriali - soprattutto in un momento in cui il paese ha bisogno, a non perdere ulteriore credibilità nel mondo,a non perdere marchi importanti. E certamente Alitalia lo è - conclude Montezemolo - non solo per il nome che porta ma soprattutto perché nella grande competizione di territori, turismo e globalizzazione il nostro paese ha bisogno come altri paesi nel mondo, non solo europei, di avere un marchio forte in questo settore".

Marrazzo contro Air France "Se una grande compagnia aerea europea vuole acquistare Alitalia per farne una compagnia regionale è la più grande botta che si possa dare alla nostra compagnia nazionale". Lo afferma il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, intervenendo all’assemblea dell’Unione Industriali di Roma e commentando la gara per Alitalia. "Spero che chi deve valutare questa gara valuti anche questo" ha aggiunto sottolineando che fare di Alitalia una compagnia regionale andrebbe "in controtendenza con l’idea di Fiumicino come aeroporto intercontinentale".