Alitalia, tutti in sciopero per salvare Malpensa

Il 25 ottobre non si vola in Lombardia. Sciopero generale del trasporto aereo per difendere Malpensa. «Mobilitazione votata a larghissima maggioranza» fa sapere Dario Balotta, segretario generale Fit-Cisl: «Il nono compleanno dell’hub milanese si festeggia purtroppo nel peggiore dei modi. La scellerata decisione di Alitalia rischia di emarginare l’aeroporto naturale del Nord, nonostante sia al centro di una consistente e sostenuta richiesta di mobilità aerea».
Valutazione sindacale che sottoscrive anche Antonio Di Pietro: «Non si possono far scontare a Malpensa i problemi di una compagnia area» dice il ministro per le Infrastrutture. E mentre Roberto Formigoni segnala che è «da trentun giorni» in attesa «della decisione del governo» - «un silenzio carico di ambiguità e minacce» -, stamani al Pirellone il presidente della Regione affronta il tema al tavolo «Patto per lo sviluppo» e domani mattina, a Roma, incontra i parlamentari lombardi «per capire anche da loro cosa si intende fare».