All’aeroporto un «Paradiso» da 500 posti barca

Roberta Bottino «Il Paradiso può attendere», ma in questo caso l'attesa sarà breve. Per tutti gli amanti del mare da maggio del prossimo anno si potrà realizzare un sogno fatto di yacht esclusivi, residenze raffinate, negozi d'alta moda; insomma una vero e proprio Eden. E ad offrire l'invitante «mela» è Marina Genova Aeroporto con il nuovo polo nautico realizzato nel ponente genovese dall'Aurora Costruzioni su progetto dello studio di architettura ed ingegneria Gnudi. Un'oasi felice per qualsiasi armatore con i suoi cinquecento posti barca di cui cento per yacht da 30 a 90 metri, le tre grandi darsene con moli di 200 e 300 metri, e per la posizione strategica, le tecnologie avanzate e i servizi di alta qualità. Un modo nuovo di vivere il mare e di godersi nel più completo relax la sua bellezza. «Abbiamo voluto coniugare la competenza di sempre e l'ospitalità che mancava - spiega Giuseppe Pappalardo, direttore generale di Aurora Costruzioni -. La chiave del successo di questa importante iniziativa è che da sempre Genova esprime competenza nel settore della nautica, ma purtroppo serviva una spinta per farla rinascere. È da 13 anni che stiamo lavorando a questo progetto e ora possiamo affermare che l'Mga è riuscita ad unire l'amore per il mare e i diversi modi per viverlo. Insomma un concetto nuovo del mondo dello yachting, un polo nautico progettato per grandi imbarcazioni, dotato di strutture all'avanguardia in grado di rispondere non solo alle nuove esigenze degli armatori, ma anche a quelle degli ospiti, dei visitatori e degli equipaggi».
Ad essere affascinato dalla «Marina» sarà anche l'universo femminile. Centri fitness, beauty farm, gioiellerie, parrucchieri, negozi dalle grandi firme, ristorantini eleganti permetteranno alle signore di trascorrere ore davvero piacevoli mentre mariti e fidanzati saranno impegnati nella cura della barca. «É un progetto innovativo - aggiunge Pappalardo -, focalizzato su una clientela esigente, emergente che deve essere trattata con i “guanti bianchi”».
E così sarà. L'elenco dei servizi offerti dalla Marina è ghiotto. Si parte con l' «hospitality desk» che mette a disposizione dei clienti 24 ore su 24 personale qualificato per risolvere qualsiasi problema organizzativo, per passare al «cambusa on line» grazie al quale un armatore può fare ordini via Internet e trovare sulla banchina tutto ciò che desidera dai raffinati cibi italiani ai vini francesi, dai prodotti cosmetici alle attrezzature per gli sport nautici, dopodiché si può usufruire del servizio «jet to boat» tramite il quale gli armatori potranno effettuare gli spostamenti da e per l'aeroporto nel comfort di una comoda limousine messa a disposizione della Direzione, per finire in bellezza, nel vero senso della parola, con il «club house» e i suoi trattamenti: sauna, idromassaggio, talassoterapia, aromaterapia, massaggio balinese, ayurvedico e tutte le attrezzature sportive, palestra e piscina comprese.
«Ormai i grandi armatori fuggono dalla Francia perché sostengono di essere trattati come cittadini di serie b - spiega il direttore di Aurora Costruzioni -. Da maggio 2007 troveranno invece qui a Genova un'intera area tutta per loro, attrezzata nel minimo dettaglio. Senza contare quanto il capoluogo ligure ne beneficerà dal punto di vista economico. Il mercato della nautica da diporto continua a confermare il trend positivo per yacht di dimensioni sempre più grandi per armatori sempre più esigenti».
Il polo nautico che sorgerà nella zona di Sestri Ponente apparirà agli occhi dei clienti come una città in miniatura, - circa 250 mila metri quadri tra terra e mare -, dotata di ogni comfort. Un piccolo borgo nel quale si passeggerà tranquillamente sotto i portici o attraverso la piazzetta nella quale ci si potrà dare appuntamento per un aperitivo, il tutto incorniciato da cascate di fiori che scenderanno dalle terrazze dei duecento appartamenti che si affacciano sul mare. «Nel primo lotto di vendite sono state comprate già 27 abitazioni - aggiunge Pappalardo -. Ci fa piacere constatare che tutti gli appartamenti venduti sono stati acquistati come prima casa».
L'atmosfera che si verrà a creare sarà quella tipica dei suggestivi luoghi di vacanza della riviera ligure. Credeteci, il Paradiso esiste e non è mai stato così a portata di mano, a soli pochi chilometri dall'uscita autostradale di Genova Ovest e attiguo allo scalo internazionale Cristoforo Colombo. É proprio il caso di dire: «I sogni son desideri».