All’asta la chitarra bruciata di Hendrix

Un collezionista americano ha pagato oltre 346mila euro per assicurarsi a un’asta la chitarra Fender Stratocaster che James Marshall «Jimi» Hendrix diede alle fiamme durante un’esibizione improvvisata al Finsbury Park, a Londra, nel marzo del 1967. Daniel Boucher ha comprato il cimelio rock nel corso di una vendita a Londra. Con quel gesto il leggendario musicista, morto nel 1970 all’età di 28 anni, inaugurò l’abitudine di dare fuoco alle chitarre a fine concerto. Nel corso della stessa serata, un altro appassionato ha speso 29mila euro per un altro cimelio: il primo contratto siglato tra i Beatles e il manager Brian Epstein, considerato il più importante della storia della musica, visto che servì a lanciare la carriera del quartetto di Liverpool.