All’asta i tesori di collezioni private

Dopo il successo della prima vendita di febbraio (due piccoli olii di A.M. Vassallo venduti a 39mila euro, due tele di C. De Wael vendute a 45mila euro) le Aste di Antiquariato Boetto offrono, provenienti dalla dispersione della medesima collezione privata, un capolavoro di Vassallo «Satiri presso un'erma» olio su tela cm.79x53 pubblicato sulla monografia curata da dottoressa Anna Orlando (stima 45mila euro), ed un'altra coppia di dipinti di C.De Wael «Il cavadenti» e «Il raccontastorie» coppia di olii cm.70x50 (stima 25mila euro).
L'asta che sarà battuta lunedì e martedì vede il suo nucleo principale composto da due grandi affidamenti. Da un lato una collezione di oggetti di alta epoca che comprende tra l'altro una grande scultura in marmo «Davide con armatura» opera della cerchia di Baccio Bandinelli (1493-1560) stima 45mila; una coppia di commessi in pietre dure con cornici in ebano e rame dorato, Toscana sec. XVII (stima 25mila euro); una rara serie di capitelli in marmo medioevali, gotici e romanici (stima da 2mila a 5mila euro) e numerosi altri oggetti del sec. XVI e XVII.
Da una raccolta genovese provengono invece un comò Luigi XV lastronato ed intarsiato con il classico motivo del cuore (stima 45.000 euro), una bellissima «Immacolata» scultura genovese in legno intagliato, dorato e laccato degli inizi del sec. XVIII (stima 15.000 euro); una coppia di candelabri Luigi XVI in argento con il Punzone Genovese della Torretta (stima 9.000 euro) ed altro.