All’Oberdan la storia di Israele Allo Gnomo l’eros immaginario

Sullo schermo i capitoli fondamentali della storia di Israele, il sionismo, i kibbutz, le guerre. Allo Spazio Oberdan fino al 19 marzo, a cura del Centro d Documentazione Ebraica contemporanea e della Cineteca Italiana, la rassegna «Film da Israele», lungometraggi, documentari e incontri. Stasera alle 18 «Avanti popolo» di Rafi Bukai, Pardo d'Oro, Locarno, 1986. Napoli e la vita, rarità italiane, anime giapponesi e action estremorientale, invece al cinema Gnomo dove prosegue la rassegna dedicata al «Cinema che non avete mai visto». «Dalla vita reale all'immaginazione erotica con Schermi d'Eros» , ovvero un'esperienza immaginaria dell'eros attraverso il cinema, con la proposta di Paolo Mottana, al cinema Anteo; mentre nell'ambito della mostra «12 abiti a Milano», all'Istituto Cervantes, prosegue la rassegna dedicata alla moda nel cinema. Tè e cinema tutti i giovedì all'Apollo con «Il cinema delle cinque», biglietto a 4 euro, per una proiezione e una tazza di te.