ALL’OLGIATA

PROLOGO COL GOLF
Panatta contro

l’«aquilotto» Rutelli
I protagonisti con la «p» maiuscola si affronteranno domani sera sul verde tappeto dell’Olimpico per il delicato derby Roma-Lazio. Ma oggi c’è un prologo dall’acre sapore di accesa rivalità sul verdissimo tappeto dell'Olgiata Golf Club: il derby con bastoni e ferri. La manifestazione nata da un’idea di un giornalista, presentata presso l’Enoteca regionale Palatium, è giunta alla edizione numero 17, e per la seconda volta si svolgerà sul percorso dell’Olgiata. Dopo le accese dispute golfistiche sui percorsi dell’Acquasanta, de Le Querce, dell’Arco di Costantino, del Marco Simone e di Fioranello, ritorna sul percorso sulla Via Cassia. La manifestazione annuale si svolgerà con il patrocinio della Federlazio, l’Associazione delle Piccole e Medie Imprese del Lazio che vanta, nella persona del suo direttore generale Giovanni Quintieri, un golfista estremamente appassionato. La scelta della Federlazio di puntare sul golf non è casuale e la volontà di incentivarne la diffusione è motivata dalle caratteristiche intrinseche dello sport stesso, che riesce a coadiuvare salvaguardia ambientale e possibilità imprenditoriale. Il cosiddetto «turismo d’affari» è infatti strettamente legato a questo sport e la nostra regione è ricca di territori potenzialmente sfruttabili per la creazione di nuovi campi. Il derby di golf romano vedrà, come ogni anno, tantissime illustri presenze, tra cui Francesco Rutelli, Barbara Palombelli, Adriano Panatta, il presidente della rugby Roma Paolo Abbondanza, il Direttore del Policlinico Umberto 1 Giuseppe Graziano, l’imprenditore Germano Gaudenzi e tanti altri. Il bilancio delle edizioni passate è in leggero vantaggio per i colori giallorossi ma nelle ultime due il successo ha arriso ai biancocelesti capitanate rispettivamente da Rutelli e dall’allenatore ceco Zdenek Zeman. I capitani quest’anno sono ancora Rutelli per i laziali e Adriano Panatta per i giallorossi.