All’Olympia clima da pub

nostro inviato a Parigi

Strettamente confidenziale. Erano in 2.500 ieri sera all’Olympia, ma i cori del pubblico si sono spenti subito, appena il tempo di accendere i riflettori rossi sul palco. I Coldplay, anzi Chris Martin ha subito creato quel clima da pub che è il corredo di questo gruppo numero uno (ma solo dopo gli U2). Da Square one fino a Fix you, un’ora e mezza di inni post universitari, con lui, gentile e docile, vestito di nero ma con la chitarra rosso cardinalizio, a suo agio persino quando un problema tecnico spegne l’attacco di White shadows e lo costringe a saltare direttamente a The scientist. Iniziando così, qui da Parigi, il giro del mondo per prendersi forse il numero uno.