All'Arena la marcia di beneficenza per la lotta ai tumori

Al via domenica la seconda edizione della &quot;Marcia di Gio&quot;, iniziativa promossa dall'Associazione italiana per i tumori cerebrali e dall'istututo Carlo Besta<br />

Torna per il secondo anno consecutivo la "Marcia di Gio", un’iniziativa a scopo benefico promossa a sostegno della ricerca sui tumori cerebrali, anche infantili, dall’Associazione italiana per i tumori cerebrali e dall’Istituto Carlo Besta di Milano.

Una marcia non competitiva a passo libero di 4 e 8 chilometri, che prenderà il via domenica 19 ottobre, alle ore 10.30 dall’Arena civica. La manifestazione sportiva, che si svolgerà all’interno del Parco Sempione, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui tumori cerebrali e informare sugli sviluppi della ricerca scientifica in questo settore. La quota di partecipazione all’evento è di cinque euro.

"Sarà una giornata all’insegna dello sport amatoriale, dello svago e della solidarietà – ha detto Alessandro Moneta, presidente dell’associazione Carlo Besta -. La dimostrazione di un lavoro comune e del legame che abbiamo con tutti coloro che vivono il dramma del tumore cerebrale".

La marcia di Gio rientra in una iniziativa a carattere mondiale, la "Walk around the world for Brain Tumours", circuito di marce organizzato dall’International Brain Tumours Alliace, che gennaio a novembre raccoglie le distanze coperte in tutto il mondo dalle singole competizioni per arrivare a qota 120mila chilometri, tre volte la circonferenza terrestre. Si tratta di corse simboliche, che vogliono idealmente sostenere la lotta vissuta giorno per giorno da pazienti, famiglie, medici, infermieri e da tutti coloro che per varie ragioni sono direttamenteo toccati dalle neoplasie cerebrali.