Allarme afa, mai così caldo da 5 anni

Una calura da record. Era dall’estate del 2000 che il termometro non toccava valori così elevati. Trentasette gradi reali, oltre 38 percepiti, sale l’allerta in città. La Protezione civile ha fatto scattare il livello 3 di massimo allarme dopo il terzo giorno di caldo tremendo. Anche ieri sfiorate le duemila chiamate al 118, superlavoro negli ospedali cittadini. Proprio nelle corsie sanitarie molti anziani hanno trovato rifugio approfittando degli impianti di aria condizionata. Presi d’assalto anche parchi, piscine, supermercati e centri commerciali. Ovunque si possa trovare sollievo, evitando il sole cocente. L’assessore alle Politiche sociali, Mariolina Moioli, fa fronte all’emergenza potenziando il monitoraggio delle categorie più a rischio: «Siamo pronti a intervenire in tempi brevi». I medici consigliano di non esporsi al solleone nelle ore più torride, ma di usare cautela anche nell’uso di climatizzatori e affini. Tra gli stratagemmi indicati per combattere la canicola indossare abiti di fibre naturali e bere almeno due litri di acqua al giorno.