Allarme bomba in un’elementare

Mattina di terrore per settecento alunni di una scuola elementare. Ieri, poco dopo le 8.30, all’interno dell’istituto Oscar Romero, in via Calimera, un bidello ha ricevuto una telefonata nella quale si segnalava la presenza di un ordigno.
«C’è una bomba, con la coscienza sono a posto vi ho avvertito, la telefonata è registrata non potete rintracciarmi» questo il messaggio. Immediatamente il dipendente della scuola ha fatto scattare l’allarme e i bambini sono stati fatti uscire con gli insegnanti. Mentre era in corso l’evacuazione due motociclisti del reparto della polizia municipale al comando di Antonio Di Maggio sono intervenuti per aiutare i piccoli e hanno scoperto che due mancavano all’appello. Quando sono entrati nell’edificio per cercarli, al secondo piano hanno notato una scatola in bella mostra, su cui era scritto con colore rosso «bomba». Senza attendere gli artificieri e sapendo che i due bambini non erano ancora stati trovati, hanno preso l’involucro e l’hanno lanciato dalla parte del cortile vuoto, per evitare il peggio. Sul posto è intervenuta anche la scientifica. Ma gli artificieri nella scatola hanno trovato solo listelli di legno e una busta bianca incartata a matassa.