Allarme caldo, oggi la tregua

Oggi comincia ufficialmente l’estate. Ma già negli ultimi due giorni il caldo ha iniziato a farsi sentire in tutta la Liguria. Ieri il termometro ha superato stabilmente i 25 gradi in tutta la regione grazie a un cielo quasi ovunque sereno, fatta eccezione per qualche nuvola a Levante. «La massima a Genova e Imperia è stata di 28 gradi, a Savona ci siamo fermati a 27, mentre ad Albenga e Sarzana si è toccato quota 30 gradi» spiegano al centro Epson meteo.
Per oggi gli esperti dell’Arpal prevedono invece l’arrivo di una perturbazione che porterà con sè un aumento delle nuvole «soprattutto sul versante marittimo». «E sono possibili precipitazioni anche a carattere di temporale» spiega il bollettino giornaliero del centro meteo regionale. Il tempo sarà «variabile con possibili precipitazioni» a Imperia e Savona. A Genova e alla Spezia, invece, la previsione degli esperti dell’Arpal è «cielo coperto con possibili precipitazioni, anche a carattere di temporali».
Questo dovrebbe far scendere le temperature che, prevedono sempre gli esperti, oscilleranno fra i 24 gradi della Spezia e i 27 di Imperia. Sarà solo una paratesi, da domani dovrebbe tornare il bel tempo in buona parte della Liguria. «Venerdì, al mattino soleggiato il Ponente, nubi persistenti sul centro e Lavante con possibilità di pioggia. Dal tardo pomeriggio miglioramento anche a Levante» è la previsione del centro meteo dell’Arpal.
Il caldo degli ultimi due giorni ha convinto la Protezione Civile a lanciare l’allerta «Arancione» per «una situazione meteo che potrebbe mettere in difficoltà i più deboli», anziani e bambini in particolare. Insieme alla segnalazione della Protezione Civile è scattato il piano regionale a tutela degli anziani che soffrono soprattutto per l’alto tasso d’umidità.
«Semplici accorgimenti possono aiutare a reggere al meglio l’ondata di caldo, meglio evitare di uscire nelle ore più calde della giornata e bere molta acqua» è la raccomandazione degli esperti. Sempre a proposito d’alimentazione, i medici consigliano di pranzare con cibi leggeri (al limite anche con un bel gelato alla frutta) e di evitare bevande alcoliche. È importante che la temperatura all’interno delle case non si alzi troppo e soprattutto che le stanze rimangano in qualche modo arieggiate. «Nella scelta dei vestiti preferite capi che lascino respirare la pelle - aggiungono gli esperti- Il caldo e l’afa si combattono anche così».