Allarme incendi: il Lazio al quarto posto per numero di roghi

Il Lazio è al quarto posto in Italia per numero di roghi divampati dopo Calabria, Campania e Toscana. Lo dicono i dati del Corpo forestale riguardanti il 2007. Un brutto anno durante il quale nella nostra regione i roghi divampati dal primo gennaio al 13 agosto sono stati ben 397. Ieri per fortuna un solo rogo nella nostra regione.
Intanto è di ieri la notizia che restano in carcere Giuseppe Di Girolamo e Attilio Minchella, i presunti piromani arrestati sabato scorso a Fondi. La misura cautelare è stata confermata dal gip Tiziana Coccoluto al termine di una lunga udienza di convalida. I due sono accusati di fabbricazione, detenzione e porto di ordigni incendiari nonché di due tentativi di incendio. Di Girolamo, 53 anni, pastore, era stato già arrestato venerdì ma subito scarcerato, mentre Minchella, 38 anni, inizialmente denunciato per favoreggiamento, è poi finito in carcere.
La scarcerazione del pastore aveva scatenato polemiche e il ministro della Giustizia Clemente Mastella aveva chiesto chiarimenti. La Procura aveva emesso il secondo provvedimento analizzando una precedente denuncia per incendio boschivo relativa ai due. Ieri Minchella si è difeso dicendo di aver dato solo un passaggio all’amico. Di Girolamo, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Gli avvocati Maria Teresa Ciotti, Daniela Pettino, Massimo Basile e Antonio Notarfonso, che assistono i due, avevano chiesto la scarcerazione o eventualmente gli arresti domiciliari ma il gip ha negato questa misura sostenendo, tra l’altro, che esiste ancora il pericolo di fuga anche per l’effetto mediatico che ha avuto la vicenda. I difensori hanno preannunciato ricorso al Tribunale del riesame.