Allarme roulotte Non erano nomadi ma solo giostrai

È scoppiato il panico ieri mattina tra gli abitanti della frazione di Noverasco quando sono giunte sul posto alcune roulotte. Sono scattate numerose le telefonate giunte al sindaco e al centralino del Comune di Opera. Immediatamente si è mobilitata la Polizia locale e sono stati allertati i carabinieri.
Le forze dell’ordine, intervenute sul posto hanno constatato che non si trattava di nomadi in cerca di un posto dove piazzare le proprie roulotte quasi mai ben viste da chi abita nei dintorni, ma di persone dotate di tutti i permessi di pubblica sicurezza e commerciali previsti dalle norme in vigore. In altre parole, si trattava semplicemente di alcuni giostrai muniti di regolare autorizzazione. «Le dichiarazioni del Prefetto di Milano - commenta il sindaco Fusco - che intende spostare nell’hinterland i campi rom, hanno contribuito a diffondere una grande preoccupazione tra i cittadini. L’allerta rimane sempre alta e la sinergia con la polizia locale di Milano è costante, proprio per impedire che accampamenti di rom possano trovare sistemazione sia sul nostro territorio sia su quello milanese, al confine con Opera».