Allarme smog, Ecopass s’allarga agli Euro4

In tempi di smog, Ecopass non farà più sconti a nessuno. Neanche agli Euro 4 diesel senza filtro che viaggiano in deroga almeno fino ad aprile. Se il Pm10 supererà il limite dei 50 microgrammi al metro cubo per venti giorni consecutivi (ieri eravamo già a quota 16) dalla prossima settimana il Comune potrebbe sospendere l’esenzione (e far pagare 5 euro di ticket) finché le polveri non torneranno di nuovo sotto la soglia di legge. È la proposta che il sindaco farà questa mattina al vertice anti-smog in Regione con Formigoni e, per la Provincia, l’assessore De Nicola. Dopo tanti giorni di polveri alle stelle, le istituzioni preparano un piano di incentivi e disincentivi, tra questi anche la stretta ad Ecopass, raggiunta dopo una giornata di lavoro «diplomatico» che ha fatto rientrare anche il malumore dei consiglieri del Pdl, pronti alle barricate. E se lo smog dovesse alzare ancora la guardia, la Moratti non esclude nemmeno una domenica a piedi, se Formigoni come ieri confermerà che la scelta spetta ai sindaci. Tra le ipotesi, Podestà lancia anche, quella di «tornare a lavare di più le strade».