Allarme sul litorale: case sgomberate a Passo Sentinella

Allarme maltempo sul litorale romano e in tutta la provincia pontina, isole comprese. All’Idroscalo una forte mareggiata ha costretto la protezione civile e i vigili del fuoco - che sul posto hanno predisposto una sala operativa mobile con mezzi anfibi e sommozzatori - a intervenire per evacuare una trentina di famiglie minacciate dal mare ingrossato. Tre persone sono rimaste lievemente ferite e trasportate in codice verde all’ospedale Grassi.
Forti disagi per il mare grosso e il vento anche a Fiumicino, Focene e Isola Sacra. In particolare è monitorata la situazione al Passo della Sentinella, alla foce del Tevere, dove la mareggiata ha demolito una parte della banchina e l’acqua minaccia le case. Il sindaco di Fiumicino Mario Canapini in mattinata aveva firmato un’ordinanza con la quale disponeva lo sgombero delle abitazioni che si trovano nelle aree golenali del Tevere nel caso in cui le condizioni meteo si fossero aggravate. In serata, poi, nonostante il tempo non fosse peggiorato, è cominciata l’evacuazione di circa 70 famiglie. «Abbiamo deciso di procedere - ha spiegato il sindaco - perché il mare ha ancora una forza rilevante e ha inondato alcune aree. Le famiglie saranno ospitate in strutture alberghiere». Ma per il sindaco non è tamponando l’emergenza che si risolve il problema: «Serve una soluzione definitiva - dice Canapini - e questo è possibile farlo soltanto con una programmazione di interventi mirati a salvaguardare le nostre coste, e conseguentemente le località adiacenti ad esse, in modo strutturale». Il vento ha provocato problemi anche alla rete aerea della ferrovia Roma-Lido.
La protezione civile tiene sotto controllo anche il resto del territorio regionale, dove la pioggia e il vento hanno causato la caduta di diversi alberi. Disagi si sono registrati anche in provincia di Latina: i pompieri hanno ricevuto decine di chiamate per allagamenti di strade e abitazioni. Particolarmente difficile la situazione sulla via Litoranea, da Latina a Sabaudia. Allerta anche nelle isole pontine: bloccati da giovedì sera i traghetti. A Ventotene una forte mareggiata ha travolto l’isola ecologica che si trova al porto, dove vengono raccolti i rifiuti per essere imbarcati. Sei barche di pochi metri ormeggiate sono affondate, altre sono state trascinate al largo. A Ponza, invece, un grosso traghetto, bloccato in porto da due giorni, ha rotto gli ormeggi. Stesse difficoltà al porto di Civitavecchia, flagellato dal vento e dal forte mare: le navi hanno rafforzato gli ormeggi e i collegamenti hanno fatto registrare ritardi di alcune ore. A nord di Civitavecchia un albero è caduto su due auto del Comune con a bordo due tecnici rimasti illesi. A nord di Santa Marinella l’acqua ha invaso alcune abitazioni e un ristorante.