Allarme traffico, il prefetto ordina informazione in un raggio di 100 km

In un raggio di cento chilometri da Genova su tutta la rete autostradale verrà garantita una comunicazione preventiva per limitare il più possibile l’afflusso di mezzi pesanti nell’area congestionata del capoluogo ligure. È questa la decisione scaturita ieri pomeriggio in prefettura a Genova dopo l’ennesima giornata di traffico caotico di mercoledì scorso. Alla riunione, presieduta dal prefetto Giuseppe Romano, hanno partecipato i rappresentanti della Regione Liguria, dell’Amministrazione provinciale, della Questura, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia stradale, della Società Autostrade, dell’Autorità portuale, della Polizia municipale di Genova e degli addetti ai terminal. All’ordine del giorno le problematiche che mercoledì hanno interessato le zone portuali di Genova e Voltri, provocate dalle forti raffiche di vento. Problemi che per diverse ore hanno impedito il regolare svolgimento delle attività portuali con gravi ripercussioni sulla viabilità ordinaria e autostradale.
In effetti il prefetto ha sottolineato che sia l’Autorità portuale sia la Società Autostrade si sono attivati immediatamente comunicando lo stato d’emergenza del traffico attraverso i pannelli a messaggio variabile e comunicati radio. Ma non è servito a limitare il traffico.