ALLARME UEFA

Violenti, aggressivi, ultranazionalisti, dediti all’alcool, propensi all’invasione di campo. È un vero e proprio allarme rosso quello uscito dalla riunione Uefa sulla sicurezza, a proposito dei tifosi croati che seguiranno a Poznan la loro squadra nella partita contro l’Italia. Sale a livelli di guardia la preoccupazione per i sostenitori biancorossa. È stata la stessa polizia di Zagabria a segnalare il rischio, nella consueta riunione a quattro, Uefa, polizia dei due Paesi e forze dell’ordine polacche. Sono 10mila i tifosi croati attesi al seguito della squadra di Bilic. Di loro 200 sono definiti pericolosissimi: vengono dalle tifoserie estremiste di diverse squadre, hanno una dichiarata fede ultranazionalista, sono dediti alla violenza. In patria hanno tutti divieto di entrare allo stadio, ma a livello internazionale nulla si può fare.
Commenti

G_Gavelli

Gio, 14/06/2012 - 18:25

Voi non lo pubblicherete anche questa volta: oh, il giornale siete voi. In piena Coppa d'Africa, Keytà, non il sottoscritto, implorò : "Fermate questa guerra!". Gli hooligans russi, adesso quelli croati, domani...gli inni nazionali fischiati...ma nessuno vuole rendersi conto che le competizioni per squadre nazionali alro non fanno se non acquire la rivalità, in molti casi l'odio fra i popoli.