«Allarme utili» anche per Ryanair regina del low cost

Anche Ryanair, la regina delle low cost e dei bilanci in utile, sente l’effetto del caro petrolio e rivede le sue stime. Con il greggio a 130 dollari al barile, a parità di tariffe la perdita sarà di 125 milioni, mentre con un aumento dello 0,5% delle tariffe sarà possibile mantenere il pareggio. Già nell’ultimo trimestre dell’esercizio appena chiuso (gennaio-marzo ’08), gli utili di Ryanair sono scesi a 33 milioni dai 58 di un anno prima. Nell’inverno scorso la compagnia ha anche messo a terra 20 aerei. Nell’esercizio 2007-2008 Ryanair ha registrato un utile netto di 481 milioni di euro, con un incremento del 20% rispetto a un anno prima. Il traffico è aumentato anch’esso del 20% portandosi a 51 milioni di passeggeri, con ricavi pari a 2,7 miliardi. Nel corso dell’esercizio chiuso il 31 marzo la tariffa media è stata di 44 euro (meno 1% sull’anno precedente). Ryanair è convinta che il caro-petrolio valorizzerà le compagnie più efficienti sulla complessiva struttura dei costi.