All'asta Neverland, il ranch di Michael Jackson

Secondo la FoxNews il celebre ranch sarebbe stato pignorato e sarà venduto all'asta il 19 marzo a meno che il cantante saldi il debito di 25 milioni di dollari con le autorità della California

Los Angeles - Neverland, il celebre ranch di Michael Jackson a Los Olivos, a nord di Los Angeles, è stato pignorato e sarà venduto all’asta il 19 marzo a meno che il cantante non trovi un modo di pagare 25 milioni di dollari di debito richiesti dalle autorità della California. Lo ha appreso la FoxNews. La notifica del pignoramento è stata comunicata a Jackson e i documenti legali relativi sono stati depositati presso la contea di Santa Barbara.

Neverland all'asta Se entro il 19 marzo Michael Jackson non pagherà la cifra esatta di 24,5 milioni di dollari, Neverland, la sua residenza da favola a Santa Barbara, verrà messa all’asta. È dal 2005, dopo l’assoluzione dall’accusa di molestie sessuali sui minori, che la popstar non vive più nel ranch. Jackson si è, infatti, trasferito nello stato arabo del Bahrain. Nonostante i successi del passato, la star ha problemi economici e non riesce a mantenere la costosa residenza americana. Neverland sta così rischiando la rovina, la villa è in stato di abbandono e gli animali dello zoo sono stati sistemati altrove.

Il precedente Già nel 2006 le autorità locali l’avevano temporaneamente sequestrata, multando il cantante per non aver pagato tasse, contributi e dipendenti. Michael Jackson aveva così contratto un prestito di oltre 23 milioni di dollari offrendo il ranch in garanzia, ma non Š mai riuscito a restituire il denaro né gli interessi. Le autorità di Santa Barbara hanno dunque fatto sapere che se entro il 19 marzo la popstar non pagherà il suo debito, Neverland sarà ceduto al miglior offerente in un’asta pubblica. E con il castello, Jackson perderà tutti gli effetti personali custoditi, dall’arredamento, alle giostre e giochi nel parco.