All'autodromo di Monza la marcia contro i tumori

Domenica ci sarà ma maratona di solidarietà Grazie ai fondi nasceranno borse di studio per il reparto oncologico del San Gerardo

Sarà in pole position nella lotta contro i tumori anche Abigail Barwuha, naufraga dell'Isola dei Famosi e sorella del calciatore Mario Balotelli, quando domenica 22 maggio nello storico circuito di Monza scatterà il semaforo verde della Formula 1 per dare il via alla 32esima marcia podistica non competitiva, organizzata dalla Sezione Provinciale di Milano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.
Un evento unico che richiama ogni anno oltre 15mila intrepidi marciatori e che coniuga la festa dello sport con la solidarietà umana. Un'occasione imperdibile per chiunque voglia trascorrere una bella giornata all'aperto e in compagnia lungo il circuito automobilistico più amato dagli italiani sostenendo in questo modo la battaglia contro il cancro insieme alla Lilt. Gli appassionati della corsa potranno scegliere tra i seguenti percorsi, differenziati per colore ed estensione con percorrenze e difficoltà che ben si adattano ai diversi livelli di preparazione dei partecipanti: il percorso giallo, di km 2,4 anello junior pista, il percorso verde, di km 5,8 tracciato integrale della pista stradale, il percorso rosso, di km 9 tracciato integrale della pista stradale più percorso sterrato, il percorso blu, di km 14 tracciato integrale della pista stradale più percorso sterrato.
Anche quest'anno i partecipanti più giovani, sino ai 15 anni d'età, potranno impegnarsi nel superamento delle cinque prove distribuite lungo i 9 km del "Percorso avventura" organizzato grazie alla collaborazione con gli scout. A chi completerà il percorso verrà assegnato un riconoscimento.
Sorprese e giochi soprattutto per i più piccoli, dalle macchine a pedali agli artisti di Colorandia, animatrici - truccatrici per i bambini, carrozze con cavalli per un giro turistico nel Parco di Monza messe a disposizione dell'Azienda Agricola S. Maria delle Selve e un concerto di bande musicali.
L'iscrizione - 5 euro alla Lega contro i Tumori - si può effettuare anche la mattina stessa della corsa agli ingressi dell'Autodromo. Il ricavato della manifestazione sarà finalizzato all'assegnazione di Borse di Studio per il Reparto di Oncologia Medica dell'Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza e per il sostegno dell'attività di prevenzione e diagnosi precoce che la Lilt mette in campo in favore della popolazione negli Spazi Prevenzione, nelle scuole e nei comuni sul territorio di Milano e provincia.
La marcia podistica non competitiva della LILT è una corsa per la vita che trasforma tutti coloro che vi partecipano in campioni della solidarietà.