Alle donne non far sapere quant'è bello farlo con il pompiere

Secondo una ricerca inglese, i vigili del fuoco sono al primo posto nei sogni erotici femminili. Seguono, staccati, i medici, seguiti poi dai professori. Male gli avvocati, gli agenti immobiliari e, a sorpresa, i finanzieri

Dunque, tutte come Samantha, la bionda scatenata di Sex and the city: nude sotto le bretelle rosse, larghe quel che basta a coprire a mala pena i capezzoli, un sorriso compiaciuto e gli occhi puntati sul pompiere che che si sta sfilando la tuta antincendio. E sì, al primo posto dei sogni erotici femminili c'è proprio il vigile del fuoco. Segue, staccatissimo, il medico.
Ma chi l'ha detto che le donne lo vogliono ricco e potente? In camera da letto l'uomo ideale resta l'eroe. In cima alle fantasie erotiche delle ragazze di tutte le età, almeno stando all'ultima indagine che arriva dalla Gran Bretagna, svetta infatti lui, il pompiere: l'impavido uomo che con sprezzo del pericolo sfida le fiamme e scala i palazzi per venirti a salvare. Chissà, forse è la moderna riedizione del principe azzurro, del cavaliere medievale che si batteva con il drago per liberare la principesa chiusa nel castello.
Questo significa allora che le donne, magari nel privato più privato, restano delle inguaribili romanticone? Non necessariamente. E a darne un indizio preciso è la categoria professionale che, nel gradimento erotico femminile, si piazza sul secondo gradino del podio: quella dei medici. Se è vero infatti che il dottore ricopre a sua volta un ruolo che potrebbe essere visto come 'salvifico' o protettivo, è vero anche che sotto il camice bianco si cela tutta una letteratura fatta di ambigui giochi d'infanzia e desideri inconfessabili. Senza dimenticare il bel George Cloneey di ER e il fascino tenebroso del dottor House.
Ma si sa, le donne si seducono anche con la testa. E allora ecco spuntare al terzo posto, sempre secondo l'indagine compiuta dal sito britannico di incontri ForgetDinner, un'altra categoria molto apprezzata: i professori. Sono loro, gli uomini di cultura. che nell'immaginario adolescenziale rappresentano anche un po' il frutto proibito, ad esercitare un nonindifferente fascino sul gentil sesso.
Bocciati invece quanto a sex appeal i banchieri - prova evidente che i soldi non hanno effetti afrodisiaci -, gli agenti immobiliari e, a sorpresa, gli uomini politici (e quindi potenti) e gli avvocati.
Conclusione. «Onestamente è una cosa che fa sorridere - commenta il portavoce dei Vigili del Fuoco, Luca Cari - . Sappiamo di essere amati dalla gente dal punto di vista professionale ma da altri lati... no comment»