Alle forze irachene il controllo di una provincia

Londra. L’Inghilterra, l’Australia e il Giappone trasferiranno la responsabilità della sicurezza alle Forze irachene nella provincia meridionale di Muthana. Lo ha reso noto ieri l’ufficio del primo ministro britannico, il laburista Tony Blair, senza precisare la data del passaggio delle consegne. A indicare quando avverrà il cambio della guardia ha provveduto a Bagdad il premier iracheno, lo sciita Nouri al Maliki, il quale ha dichiarato in una conferenza stampa che le truppe della coalizione se ne andranno entro la fine del prossimo mese. L’annuncio di al Maliki segue di un paio d’ore l’incontro nella capitale irachena tra il premier e il ministro della Difesa britannico, Dan Brown. Muthana diventa così la prima delle 18 province dell’Irak a passare sotto il completo controllo di Bagdad. La tutela della sicurezza è oggi affidata ai tre contingenti: quelli australiano e giapponese sono sotto il comando britannico. I soldati inviati da Tokio sono circa 600 e rappresentano la prima missione militare del Sol Levante in una zona bellica all’estero dalla fine della II Guerra mondiale. Nella sua recente visita a sorpresa a Bagdad, il presidente statunitense George W. Bush, aveva detto agli iracheni: «Il vostro futuro è nelle vostre mani».