Alle Olimpiadi vince la camelia ligure

Ci sono anche ginestre e ranuncoli liguri nei 2500 bouquet che vengono consegnati a tutti gli atleti sul podio delle Olimpiadi invernali: alla camelia del Lago maggiore si sono aggiunti infatti i fiori delle Alpi del mare, la ginestre e il ranuncolo, per ottenere il bouquet tricolore. A presentare l’iniziativa l’assessore all’agricoltura Giancarlo Cassini: «il bouquet viene visto da milioni di telespettatori, tra cui quelli nei paesi di maggior consumo dei fiori, come Germania, Austria, Svizzera e paesi nordici». Secondo indiscrezioni, il Consorzio dei fiori tipici del Lago Maggiore avrebbe pagato circa 400 mila euro per poter essere il fornitore ufficiale dei bouquet. «Pensate che il fornitore delle Olimpiadi di Salt Lake pagò 3 milioni di dollari», ha detto Cassini, che ha aggiunto che «i florivivaisti liguri hanno contribuito per il bouquet di Torino con 25 mila euro». «Niente in confronto con la visibilità che ci se ne ricava - ha detto il presidente dell'Ucflor (Unione cooperativa floricoltori della riviera), Riccardo Giordano - È un'iniziativa importante per gli addetti ai lavori e per la diffusione dei nostri prodotti». Giordano ha fatto anche osservare come «la ginestra ligure spicca in tutte le foto ed è immediatamente riconoscibile, anche a distanza, fiore molto più caratteristico della gysophila, sua concorrente».