Alle Scimmie la chitarra di Gigi Cifarelli

Roberto Zadik

Una grande chitarra salirà sul palco delle «Scimmie». Domani sera, a partire dalle 22, sonorità jazz e blues confluiranno in un’unica performance con l’esibizione di Gigi Cifarelli.
Nella sala concerti del locale di via Ascanio Sforza, zona Navigli, il chitarrista suonerà una serie di brani appartenenti a una carriera iniziata a metà degli anni Ottanta. Musicista di fama internazionale e appassionato di illustri predecessori come Jimi Hendrix e Chuck Berry, durante la serata Cifarelli eseguirà le canzoni che l’hanno reso famoso.
Un misto di generi e influenze musicali. Dalla strumentale «Ben..Sonata» contenuta nel suo cd d’esordio «Coca & Rhum» registrato nel 1985 e prodotto da Alberto Radius al blues di «Kitchen blues» inserita nell’omonimo album pubblicato nel 1991. Il chitarrista oltre che per la sua musica, raffinata e versatile è noto anche per aver collaborato con grandi nomi della scena musicale italiana e estera.
Definito da svariate riviste come «un fuoriclasse della chitarra», Cifarelli ha duettato con nomi del calibro di Mina, Chick Corea, suonando in tournee con batteristi come Tullio De Piscopo e accompagnando in trasmissione grandi artisti pop come Joe Cocker e Paul Young.
Tante esperienze e un misto di generi in una serata nella quale, al costo di soli 9 euro, si potrà assistere al concerto di un artista che già dalla tenera età di sette anni cominciò a strimpellare il suo strumento. Precoce ed eclettico, a 16 anni, divenne famoso tra i bluesman per le sue improvvisazioni e il suo modo di suonare.