Alle Scimmie Tornano le band di «Contrada»

L'ultima volta è stata a novembre. Questa sera torna di scena alle Scimmie «Contrada», iniziativa ideata dalla band milanese Nebel e partita a Le Trottoir di piazza XXIV Maggio per poi abbracciare da qualche tempo il locale che dà sul Naviglio Pavese. «L'obiettivo è quello di favorire il movimento e lo scambio tra gruppi del Milanese o lombardi e quelli di altre regioni», spiega Filippo, il batterista dei Nebel. È facile infatti suonare a Milano se si è della zona e si conoscono i gestori dei locali. Più difficile se si arriva da fuori: «Cerchiamo in giro per l'Italia gruppi che si differenziano per la qualità della loro musica - aggiunge Filippo -, e li invitiamo come ospiti alle nostre serate così da permettergli di farsi conoscere in un mercato che non è il loro». Ovvio che si vuole dare il via a un percorso anche inverso: «Ci aspettiamo poi che le stesse band che invitiamo ci chiamino per dei loro concerti in Centro o Sud Italia, così da poter incrementare il nostro raggio d'azione». Nulla di nuovo, certo. Le band si sono sempre aiutate per autopromuoversi. Ma il caso di «Contrada» vuole essere un'istituzionalizzazione di una tendenza che c'è sempre stata, un modo per spingerla ancora di più. E il nome arriva da Contrada Beat, ovvero come si chiamavano i Nebel tra il 2004 e il 2007, fin tanto che giravano l'Italia come cover band del genere funcky, soul e reggae, e suonavano in diretta sulle onde di Radio 101. Stasera (ore 22, 9 euro) la formazione milanese ha invitato alle Scimmie Erica Boschiero, cantautrice di Treviso conosciuta per caso al Mei di Faenza.