Alle terme restando in città

Nascono le «Terme in città» e per di più nel centro storico di Milano. Il Rino Beauty Center di Via Montenapoleone 25 risorge come la «Fenice» dalle ceneri e continua con lo storico marchio la propria tradizione coniugando la bellezza con la cura del corpo e della mente. Titolari Carlo Pagliughi, Roberto Pea, Nicoletta Spaggiari e Paola Di Molfetta. In una città caotica come il capoluogo lombardo è difficile non essere sopraffatti dallo stress. Pertanto, il nuovo centro oltre ad utilizzare tecnologie d’avanguardia per la cura estetica come ad esempio l’abbronzatura e per ripristinare problematiche scaturite da un parto, da problemi di sovrappeso, l’avvicinarsi di un’età più matura, dove gambe, muscoli, schiena e viso iniziano a risentirne, fa leva sull’esperienza di mettere al servizio dei cittadini la cura termale. Una strategia che insieme a quella dei vari percorsi del benessere e della cosmetica fa del Rino Beauty Center (tel. 02/76000945) un modello di riferimento che nulla ha da invidiare alle Beauty-farm collocate in luoghi ameni, mari o monti. L’ambiente è confortevole ed essenziale e naturalmente «solare».
Fanghi, sali, acque e altri prodotti utilizzati come elementi essenziali nei trattamenti termali, possono creare benessere senza avere il disagio o il problema di allontanarsi dalla città, dove il tempo è tiranno. Anche i prodotti esclusivamente naturali sono d’élite come tutto lo staff di professionisti che lavorano in questo piacevole ambiente di atmosfera bizantina.
Distribuiti su scala mondiale verranno usati nel nuovo centro per la SkinCare «A Natural Difference», della società americana leader mondiale nella cosmetica naturale e pioniera nella cosmetica correttiva. Questo sistema è sviluppato dalla prestigiosa SkinCare Clinic&School di Lugano insieme alla Lpg System per la tecnologia. Questi professionisti della bellezza ci garantiscono pertanto bellezza e benessere, due elementi che solo in apparenza fanno parte della società dei consumi, perché già nell’antica roma veniva dato grande valore all’acqua e agli unguenti. Insomma «mente sana in corpo sano», oggi più che mai.